#AntimalwareDay

“In occasione dell’Antimalware Day del 3 novembre, ESET Italia presenta i dati sui malware bloccati a livello globale nell’ultimo anno, numeri che includono naturalmente l’apporto determinante fornito dai software di protezione. Un’infezione su vasta scala come quella del famigerato WannaCry fa sicuramente scalpore e alza il livello di attenzione dell’opinione pubblica sulle problematiche legate alla sicurezza informatica, ma dietro a questi episodi c’è una storia di prevenzione e lotta al cybercrimine che sta riscuotendo un silenzioso successo.

Da gennaio 2016 a giugno 2017 sono stati oltre un miliardo”… leggi di più sul SITO d’origine…

 

WiFi: falle nel protocollo WPA2 – dettagli

da “Punto Informatico”

“AIl “day after” della rivelazione sulle vulnerabilità di WPA2 si affolla di reazioni, prese di posizione e promesse di patch. Nella mega-breccia sono coinvolti tutti, e i principali colossi dell’IT si sono già mossi per prevenire i danni ”   … leggi di più sul SITO d’origine…

PATCH MICROSOFT (KB4041676) – PATCH ALTRI BRAND

WiFi: falle nel protocollo WPA2

da “PC World”

“A devastating flaw in Wi-Fi’s WPA security protocol makes it possible for attackers to eavesdrop on your data when you connect to Wi-Fi. Dubbed KRACK, the issue affects the Wi-Fi protocol itself—not specific products or implementations—and “works against all modern protected Wi-Fi networks… ”   … leggi di più sul SITO d’origine…

 

Malware Stantinko (ESET)

ricercatori di ESET hanno individuato ed esaminato un nuovo e sofisticato tipo di malware che finora ha colpito mezzo milione di utenti.

Questo malware poco appariscente deprannominato Stantinko, nell’analisi tecnica di ESET, spinge le vittime a scaricare software pirata da falsi siti torrent ed è costantemente mutato negli ultimi cinque anni per evitare di essere rilevato. Prendendo di mira principalmente gli utenti di lingua Russa, Statinko è una rete di bot che crea profitti installando delle estensioni nei browser così da poter visualizzare falsi annunci pubblicitari durante la navigazione Web.  Quando si installa su una macchina può effettuare un’enorme quantità di ricerche anonime su Google e creare degli account su Facebook che possono mettere “Mi piace” sulle immagini, sulle pagine e addirittura aggiungere amici.

 

… leggi di più sul SITO d'origine…

 

Unicredit Attacco hacker (AdnKronos)

UniCredit comunica di aver subito una "intrusione informatica" in Italia con accesso non autorizzato a dati di clienti italiani relativi solo a prestiti personali. Tale accesso "è avvenuto attraverso un partner commerciale esterno italiano".

Secondo le risultanze della banca, una prima violazione sembra essere avvenuta nei mesi di settembre e ottobre 2016, mentre è stata appena individuata una seconda intrusione avvenuta nei mesi di giugno e luglio 2017. Si ritiene che nei due periodi siano stati violati i dati di circa 400.000 clienti in Italia.

 

 


… leggi di più sul SITO d'origine…

 

Estate in privacy (ESET)

Estate in privacy: i consigli del Garante per difendere i vostri dati durante le vacanze

Durante le vacanze utilizziamo maggiormente i nostri mezzi tecnologici per immortalare e condividere i momenti di relax e divertimento, inoltre proprio per programmare e organizzare i nostri viaggi ci affidiamo ormai quotidianamente a smartphone, tablet e PC da cui possiamo facilmente acquistare biglietti aerei e prenotare hotel.

Proprio prevedendo un maggior uso della tecnologia e un crescente rischio per le informazioni personali il Garante della Privacy ha pubblicato il documento ‘Estate in privacy’, una serie di informazioni utili su selfie e foto, protezione di dispositivi mobile, acquisti on line, uso di app, chat e social network destinato proprio al periodo estivo. Ecco le regole:

1. NON ESPORSI TROPPO CON SELFIE E FOTO. Se si postano foto o video in cui compaiono altre persone, è sempre meglio accertarsi prima che queste siano d’accordo, specie se si inseriscono anche dei tag con nomi e cognomi. E’ bene porre particolare attenzione alle foto di minori.

 

… leggi di più sul SITO d’origine…